Quattro anni di Bitfinex Hack, e 12 milioni di dollari di BTC rubati si sono spostati

Gli hacker hanno trasferito circa 12 milioni di dollari dai portafogli collegati alla violazione del Bitfinex, in cui sono stati rubati 120.000 Bitcoin nell’agosto 2016.

Qualcuno con accesso ai 119.756 Bitcoin rubati dal Bitfinex di crypto exchange nel 2016 ha spostato 12 milioni di dollari in portafogli sconosciuti negli ultimi sei giorni.

Secondo una serie di tweet pubblicati da Whale Alert il 3 agosto, gli indirizzi dei portafogli noti per essere associati a una delle più grandi violazioni di uno scambio di crittografia hanno spostato 620 Bitcoin (BTC) – del valore di circa 7 milioni di dollari al momento della scrittura – su 4 transazioni. Il 29 luglio, quasi 5 milioni di dollari – o 448 BTC – sono stati spostati in una singola transazione.

Insieme al recente movimento di 39 milioni di dollari del 27-28 luglio, questo rende circa 51 milioni di dollari in Bitcoin trasferiti su 17 transazioni in una settimana.

Quattro anni dopo

Il 2 agosto 2016, gli hacker hanno violato la sicurezza di Bitfinex, rubando 119.756 BTC – 72 milioni di dollari all’epoca. Dopo quattro anni e il recente comportamento rialzista, il loro bottino totale vale ora 1,3 miliardi di dollari.

Tuttavia, nonostante il recente movimento di 51 milioni di dollari, i responsabili dell’hacker hanno spostato solo l’1-2% dei fondi che hanno rubato. Questo suggerisce che i criminali potrebbero avere delle difficoltà a causa dell’applicazione delle nuove norme antiriciclaggio (AML).

Scambi di crittografia violati in Europa

Il Cointelegraph ha recentemente riportato che il 31 luglio gli hacker se la sono cavata con 1,39 milioni di dollari dalla piattaforma di crypto trading europea 2gether. Inoltre, il 10 luglio Cashaa, che ha sede nel Regno Unito, è stato vittima di un attacco cibernetico. Gli hacker hanno rubato più di 336 BTC, ovvero 3,7 milioni di dollari al momento della stampa.